Crea sito

Canale video Itinerari di sardegna

 

Comuni di Sardegna

 

Cultura Sarda

soprano Image Banner 234 x 60

Sardegna abbandonata

Lacanas

lacanas maschereLa società editoriale Domus de Janas è nata nel 2000 e si occupa di produzioni librarie e giornalistiche sui temi privilegiati dell’identità e della lingua della Sardegna.

 

Il suo direttore editoriale è il professor Paolo Pillonca, giornalista e scrittore tra i massimi esperti di lingua sarda e poesia improvvisata in sardo. (visita il sito)

Eventi in Sardegna

Ogni giorno nella nostra isola ci sono feste, sagre, eventi importanti ... se volete segnalare una festa del Vostro paese scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Dicembre 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

×

Errore

There was a problem loading image mustayonis_e_s_orku_sestu.jpg

There was a problem loading image scruzzonis_-_siurcus_donigala.jpg

There was a problem loading image su_battileddu_lula.jpg

Itinerari di Sardegna

Grotta di Nereo - Alghero

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Corallo rosso in un soffitto della Grotta di Nereo

 

La Grotta di Nereo è la grotta marina sommersa più grande del Mediterraneo. Si trova nel nord-ovest della Sardegna, sotto il massiccio calcareo di Capo Caccia all'interno dell'Area naturale marina protetta Capo Caccia - Isola Piana, a ca 200 metri dalla Grotta di Nettuno e a pochi chilometri da Alghero.

Scoperta

Particolare polemica ha assunto il merito della scoperta di questa grotta. Poiché per la sua vastità e per le molteplici aperture con i due ingressi principali ben distanti fra loro e per le ovvie carenze di mezzi e di conoscenze esplorative dell'epoca, il sito è stato così scoperto diverse volte nel 1957 dai primi subacquei attrezzati con ARA (Autorespiratore ad aria) che frequentavano la zona. Da articoli pubblicati su Mondo Sommerso una scoperta è attribuibile ai corallari Claudio Ripa, Ennio Falco e Alberto Novelli, molto conosciuti per aver effettuato i primi record mondiali di immersione ed essere stati tra i primi campioni di pesca subacquea, ed un'altra da Mario Musu, conosciuto subacqueo locale, tutti accomunati dal fatto che recuperavano i proiettili abbandonati alla fine della seconda guerra mondiale mentre erano in cerca di corallo rosso.

Il nome mitologico

Per le varie numerose grotte che venivano man mano scoperte nei fondali di Alghero, venne deciso di dare il nome di Nereo a questa grotta, essendo la più grande e maestosa del luogo, che poi si è accertato anche del Mediterraneo, poiché era la figura mitologica più adatta ed essendo il padre delle Nereidi, che come narrano i cantori ne ebbe 50. Questo anche seguendo la stessa filosofia che ha dato il nome alla famosa Grotta di Nettuno, grotta di superficie situata a poche centinaia di metri. Si aveva così la possibilità di utilizzare molti nomi per cui grotta di Anfitrite, grotta Galatea, grotta di Euridice e così via, anche se poi i vari nomi vennero modificati in certi casi per associazione con altri fatti successivi, come la grotta di Anfitrite ora più conosciuta come Grotta di Falco poiché in seguito venne collocata una targa dedicata a Ennio Falco il primo campione di immersione in apnea.

Descrizione

Per la sua grande vastità e spettacolarità abbinata alla facilità di accesso già a pochi metri di profondità nonché al grande numero di subacquei che vi si immergono ogni anno è considerato come uno dei santuari del mare e dei subacquei. Si estende per circa 300 metri di lunghezza ed ha percorsi e tunnel per circa 500 metri. Ospita praticamente la più completa varietà di specie che è possibile osservare nel Mediterraneo tra pesci, crostacei, spugne e coloratissima vita sessile. Grazie alle leggere correnti che si formano nei vari tunnel, e quindi al costante apporto di nutrimento, sulle sue volte e pareti la vita sessile incrostante è quindi molto rigogliosa con la presenza del pregiato corallo rosso e di spettacolari estensioni di Parazhoanthus (margherite di mare) e Leptopsammia. Inoltre si fanno ammirare grandi cernie, enormi gronghi, aragoste, astici, cicale, corvine, murene e tutte le specie più apprezzate dai subacquei. È quindi uno dei luoghi più adatti per effettuare riprese sia fotografiche che video ed ovviamente è la meta preferita di tanti subacquei da ogni parte del mondo.

Fonte Wikipedia

 

Licenza Creative Commons
Questo opera è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.

Regioni storiche della Sardegna

Ricette Sarde

 

 

Metti mi piace per restare sempre aggiornato sui nostri articoli

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di museodellarte.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

I paesi che vi consigliamo ...

  • More Articles...

    Paesi della Sardegna

    • Villanovafranca (331)

      Villanovafranca (Biddanòa Franca in sardo) è un comune italiano di 1.491 abitanti della provincia...

    • Sennariolo (395)

      Sennariolo è un comune italiano di 188 abitanti della provincia di Oristano in Sardegna. È uno dei...

    • Guasila (431)

      Guasila (Guasìlla in sardo) è un comune italiano di 2.794 abitanti della provincia di Cagliari,...

    • Capoterra (467)

      Capoterra (Caputerra in sardo) è un comune di 24.030 abitanti della provincia di Cagliari, nella...

    • Villanovatulo (302)

      Villanova Tulo (Biddanoa de Tulu in sardo) è un comune italiano di circa 1160 abitanti della...

    • San Sperate (512)

      San Sperate (Santu Sparau o Santu Sperau in sardo) è un comune italiano di 7.737 abitanti della...

Il Meteo

Meteo Sardegna

Newsletter

Cerca nel sito

Twitter

Questo sito (e/o i suoi sottodomini) o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie.consulta la cookie policy. Cookye Policy