Crea sito

Canale video Itinerari di sardegna

 

Comuni di Sardegna

 

Cultura Sarda

soprano Image Banner 234 x 60

Sardegna abbandonata

Lacanas

lacanas maschereLa società editoriale Domus de Janas è nata nel 2000 e si occupa di produzioni librarie e giornalistiche sui temi privilegiati dell’identità e della lingua della Sardegna.

 

Il suo direttore editoriale è il professor Paolo Pillonca, giornalista e scrittore tra i massimi esperti di lingua sarda e poesia improvvisata in sardo. (visita il sito)

Eventi in Sardegna

Ogni giorno nella nostra isola ci sono feste, sagre, eventi importanti ... se volete segnalare una festa del Vostro paese scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Ottobre 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

×

Errore

There was a problem loading image sos_colonganos_austis.jpg

There was a problem loading image merdulesbezzos_ottana.jpg

Poesia Sarda

A Diosu

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
A Diosu A Diosu

Si tue non bi podes riposare,

non riposat Diosa, amore, coro.

Frequente mi ponzo a lacrimare

pessande ch'est luntanu su ch'adoro.

Ite m'importat chi brames a mie

si non ti tenzo a curzu rie rie?

 

Inutil'est s'affettu e i s'amore

da chi mill'annos ti restas lontanu.

S'ares provadu su meu dolore

non t'avio bramadu gosi invanu.

Non podende volare, veni in trenu,

a pede, o curre a caddu senza frenu.

 

Gravellu meu, Diosu istimadu,

s'anghelu veru, sole, isteddos, luna

ses tue, coro, s'universu amadu;

atera non disizo cos'alcuna.

Su veru, unicu bene ses Diosu,

chi mi vaches provare cada gosu.

 

Su veru bene, coro, tenzo in sinu

e s’ anima s’esaltad e sa mente

pessande a s’isplendore 'e su divinu

amore, veru sole d'oriente.

Si tue, coro, ses ispasimante,

Diosa, crede, ch'est agonizzante.

 

Non potho biver, no, senz'amargura,

luntanu dae tene, amadu coro.

A nudda vale sa bella natura

si nòst a curzu su caru tesoro,

pro mi dare cossolu, are recreu

coro, Diosu, amadu prus de Deu.

 

Tue ses astru, sole, s'universu,

chi m'has donadu a mie cada bene,

cando s'ispada in coro m'has immersu

tinta de samben d'amore de tene.

Pius de s'universu vales tue:

veni, Diosu non restes in cue.

 

D'unu pintore unu ritrattu bellu,

d'un'istatua 'e marmu verdadera,

de sos profumos de rosa o gravellu,

nudda m'importat de sa primavera,

bastet s'amore cunserves a mie,

coro, candidu lizu prus de nie.

 

A mie pros s’etemu ses unidu.

Ti cherio cuvare intr'e campàna

n modu chi nessunu t'aret bidu.

Veni mi vasa, su coro mi sana,

veni, t'aspetto, a die, notte, onzora;

veni, Diosu, veni, mi ristora.

 

Non mi importat tramontos, luch’’e die,

nè terra, o mare, nè astros de chelu,

da chi tue su coro has dadu a mie,

ch'has divinu isplendore prus d'anghèlu.

Como, Diosu, cun s'idrovolante

vola, m'abbraza e mi vasa a s’istante.

Se tu non puoi riposare, nemmeno la tua Díosa si riposa serena, amore e cuore mio. Spesso piango al pensiero del mio amore lontano. Cosa mi importa che tu mi desideri ardentemente se non mi puoi sorridere da vicino?

Son vani l'affetto e l'amore se tu sei lontano da millenni. Se tu avessi sofferto il mio dolore non ti avrei desiderato così, invano. Non avendo ali, vieni in treno, a piedi, oppure corri a briglia sciolta su un cavallo.

Garofano mio, mia divinità, solo tu sei il mio angelo, il sole, le stelle, la luna, l'universo amato; non desidero null'altro. Il vero, unico bene sei tu, adorato; tu che mifai provare ogni felicità.

Ho in seno il vero bene, e l'anima e la mente si esaltano al pensiero di questo amore divino, vero sole d'oriente. Se tu, amore, spasimi per me, ti giuro che la tua Diosa è sul punto di morire.

Come potrei vivere senza amarezza essendo lontana da te, cuore amato? Non valgono le bellezze della natura se il caro tesoro è lontano e non mi può consolare e dare gioia, cuore, Diosu, amato più di Dio.

Tu sei la stella, il sole, l'universo che mi hai regalato ogni bene quando mi hai immerso in cuore la spada tinta del sangue del tuo amore. Tu vali più dell'universo: vieni, Diosu, non rimaner là.

Non m'importa nulla del bel quadro di un pittore, di una statua marmorea stupenda, dei profumi della rosa e del garofano: mi basta soltanto che mi conservi il tuo amore, cuore mio, giglio candido più della neve.

Tu sei unito a me per l'eternità, vorrei nasconderti in una campana, in modo che nessuno ti vedesse. Vieni, baciami, conforta il mio cuore. Vieni, ti attendo: di giorno, di notte, in ogni momento; vieni, Diosu, vieni, ristorami.

Non m'importa di tramonti, luce del giorno, terra, mare, astri del cielo, dal momento che tu, che splendi in maniera divina più di un angelo, mi hai dato il tuo cuore. Suvvia, Díosu, vola con l'idrovolante, abbracciami e baciami subito.

 

Regioni storiche della Sardegna

Ricette Sarde

 

 

Metti mi piace per restare sempre aggiornato sui nostri articoli

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di museodellarte.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

I paesi che vi consigliamo ...

  • More Articles...

    Paesi della Sardegna

    • Magomadas (247)

      Magomadas è un comune italiano di 596 abitanti della provincia di Oristano in Sardegna, nella antica...

    • Fordongianus (265)

      Fordongianus (Fordongiani in sardo) è un comune italiano di 951 abitanti della provincia di...

    • Elmas (262)

      Elmas (Su Masu in sardo) è un comune di 9.112 abitanti della Provincia di Cagliari. Il comune fu...

    • Sardegna abbandonata (841)

      Una bellissima iniziativa da parte di un gruppo di veri appassionati, che ci (ri)fanno conoscere i...

    • Riola Sardo (215)

      Riola Sardo (Arriòra in sardo) è un comune italiano di 2.163 abitanti della provincia di Oristano...

    • Anela (245)

      Anela (Anèla in sardo) è un comune di 699 abitanti della provincia di Sassari. Il suo nome è puro...

Il Meteo

Meteo Sardegna

Newsletter

Cerca nel sito

Twitter

Questo sito (e/o i suoi sottodomini) o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie.consulta la cookie policy. Cookye Policy